Instagram lancia Instagram Stories

In Breve

News dal mondo social: Instagram lancia Instagram Stories.

Lo scorso 2 Agosto, sul blog ufficiale, Instagram annuncia l’attivazione della sua nuova funzione. Tutti gli utenti di Instagram potranno ora condividere foto e/o video che dopo 24 ore puff… svaniscono, si cancellano. Un aggiornamento che infervora la già accesa competizione con Snapchat – atra piattaforma social – con cui Instagram si contende il canale mobile e la quota di mercato composta da Millennials e Generazione Z.

Nell’articolo di oggi potrai leggere:

Buona Lettura!

Perchè nasce Instagram Stories

image courtesy of blog.instagram.com

Per capire meglio perchè nascono le Instagram Stories, bisogna fare un passo indietro e spendere due parole su Snapchat, concorrente diretto di Instagram.

Snapchat è una piattaforma social per il mobile che nasce nel 2011 grazie a Evan Spiegel, Bobby Murphy e Reggie Brown.
Le caratteristiche principali di Snapchat sono:

lo scambio di foto e brevi video di 10 secondi che vengono cancellati automaticamente al termine della visualizzazione, e

la condivisione di raccolte di foto e video – dette Stories – accessibili da tutti i propri contatti per un periodo di 24 ore.

A cinque anni dalla sua nascita Snapchat è divenuto il social più popolare tra i teenagers americani , più di Instagram e Facebook. Nel 2016 è riuscito addirittura a superare Twitter in termini di utenti attivi giornalieri. A gennaio 2016 nella piattaforma sono stati visualizzati ogni giorno 8 miliardi i filmati da oltre 100 milioni di utenti nel Mondo contro i 2 miliardi calcolati nel mese di maggio 2015.

Ora che abbiamo chiarito cos’è Snapchat e qual’è la situazione attuale, è facilmente comprensibile perchè per ostacolare l’ascesa di Snapchat nel mobile e tra i più giovani, quelli di Menlo Park hanno pensato bene di introdurre nella piattaforma Instagram la stessa funzione ‘Stories’ che ha reso celebre il social del fantasmino. Col minimo sforzo nascono quindi le Instagram Stories, una raccolta di immagini e video che possono durare al massimo 24 ore, a meno che un altro utente non scelga di salvarli e condividerli

Come funziona Instagram Stories

Per iniziare a pubblicare una storia basta fare clic sull’icona che si trova in alto a sinistra nello schermo, o scorrere verso sinistra da qualsiasi punto del feed. Le foto o i video realizzati, verranno visualizzati sul proprio profilo e nella parte alta del feed. Non è possibile interagire con le storie come nei classici post. Le’uniche azioni consentite sono l’invio di messaggi diretti e la segnalazione. Per far si che gli altri interagiscano con commenti e like, occorre condividere le foto o i video della storia come un post classico.

La visisbilità delle storie segue le impostazioni della privacy dell’account: con privacy ristretta, solo i follower autorizzati potranno vedere la storia mentre con privacy pubblica, chiunque potrà visualizzare la storia nel profilo di chi l’ha pubblicata.
Sempre in termini di privacy, sarà anche possibile indicare il nominativo delle persone a cui si vuol nascondere la storia ed impedire di rispondere con un messaggio. Una volta che si condivide una storia è possibile controllare quante e quali persone l’hanno visualizzata.

La durata delle foto o dei video della storia condivisa è di 24 ore, a meno che un altro utente che vede la storia non decida di salvare il contenuto e pubblicarlo in altro modo.

image courtesy of blog.instagram.com

Differenze tra Instagram Stories e Snapchat

Concettualmente Instagram Stories è uguale alle Snapchat Stories.

Le principali differenze si riscontrano nel fatto che su Instagram:

  • puoi impedire agli altri utenti di vedere la tua storia ed inviarle messaggi diretti
  • per vedere le storie di altri non sei obbligato a seguirli
  • non sai se qualchuno fa uno screen-shot della tua storia, Snapchat ti avverte
  • non puoi salvare l’intera storia, su Snapchat sì

Riflessioni Finali

Instagram Stories non è nulla di ecclatante in termini di concept. Alcuni hanno anche fatto notare che date le potenzialità economiche e strutturali del gruppo Facebook, ci si aspettava qualcosa in più di una semplice copia. Probabilmente sulle scrivanie di Menlo Park si starà già discutendo su come migliorare la funzione per superare una volta per tutte Snapchat e recuperare così il terreno perduto in ambito condivisioni.
Tralasciando il fatto che quelli di Facebook potevano impegnarsi di più, è interessante il modo in cui Instagram ha presentato la funzione Instagram Stories facendo leva su due principali aspetti a cui gli utenti sono sensibili.
Il primo è l’overposting: l’utente non dovrà più preoccuparsi se condividere o no, non dovrà più chiedersi se sta pubblicando troppo, perchè tanto poi i contenuti si auto eliminano.
L’altro aspetto è la creatività: con Instagram Stories – come da comunicato – l’utente potrà dare sfogo a tutta la sua creatività, in qualsiasi momento, ovunque si trovi, perchè tanto poi i contenuti svaniscono dopo 24 ore.
Il messaggio che si vuol far passare è che Instagram Stories è una funzione easy, fatta per non farsi problemi, per rilassarsi, per condividere ciò che reputi interessante – per raccontare.

Adesso tocca a te!
Hai già iniziato ad usare Instagram Stories? Cosa pensi di questo aggiornamento?
Siamo curiosi di conoscere la tua opinione sull’argomento appena discusso.
Lascia un commento oppure scrivici in privato.

Grazie per il tempo concesso, ti diamo appuntamento al prossimo post.

Commenta il nostro articolo

Free WordPress Themes, Free Android Games